Una delle mie prime recensioni su Casaleonti riguardava la Rowenta Powerline RH7855WE, ed oggi, a distanza di più di un anno, mi ritrovo a recensire la nuova arrivata Powerline Extreme RH8037WA. Cos’è cambiato da allora? Per fortuna, tante cose. Molti difetti della vecchia scopa sono stati eliminati, sostituiti con caratteristiche invitanti, e sorprendentemente ad un prezzo ancora economico. C’è qualcosa sotto? Beh, probabilmente chi ama i pesi piuma (Imetec Piuma) non ci vedrà chissà quale scopa, ma per chiunque altro…sfido a dire di no.



Materiali ed Ergonomia


Come anticipato, uno dei pochissimi problemi riscontrati con questa scopa elettrica è la pesantezza. Rispetto alla RH7855WE, pesa mezzo kilo in più, per un totale di 5.6kg.

“Quando si pulisce, s’adda sudà!”Tipico casalingo stakanovista del sud
Ora, dovete sapere che ci sono due scuole di pensiero riguardo il peso: chi pensa che le faccende domestiche siano un lavoro di per sè faticoso (cito il tipico casalingo stakanovista del sud: “Quando si pulisce, s’adda sudà!”), e chi invece preferisce tenere cura della propria casa senza dover compiere la tredicesima fatica di Ercole.

Considerate che non pesa 10kg, ma considerate anche che non è una scopa wireless Dyson.

Nella norma le plastiche, personalmente non le ho trovate nè particolarmente resistenti – sono di plastica dopotutto -, nè fragilissime. Non sarà questo infatti che dovrà preoccuparvi, piuttosto la sua ergonomia. La scopa Rowenta non è autoportante (fate attenzione quando la poggiate al muro, potreste ritrovarla per terra), e passare sotto i mobili non è il suo forte. Va bene, non è un robot aspirapolvere capace di passare dappertutto, ma se è l’unico elettrodomestico per la pulizia in casa…come se fa?

Lo so, l’articolo inizia lodando la RH8037WA, e già nel primo paragrafo vi ho riempito la testa di problemi e difetti, ma tranquilli…finiscono qui. Peso ed ergonomia a parte, d’ora in poi la strada è tutta in discesa.


Accessori e Design


Leggiadra (all’aspetto).

Modesta la scelta di Rowenta per gli accessori, ma direi che è tipico delle scope elettriche avere così poche armi a disposizione. Insieme al corpo della scopa troveremo nella confezione una testa di aspirazione per parquet – chiamata Softcare -, una bocchetta per fessure ed una bocchetta per imbottiti. Poteva andare peggio.

Mi piace tanto il design. È un’opinione impopolare, a molti non piace una scelta simile dei colori, quasi a renderlo un elettrodomestico da ospedale. Invece apprezzo la decisione dei designers di dipingere questa Rowenta di un bianco neve che, se inserita in una dimora minimal, quasi sarete costretti a tenerla in esposizione (ricordatevi che non è autoportante!!).



Funzionamento


La Rowenta Powerline Extreme RH8037WA è una scopa elettrica con sacco. Lo so, lo so, ho sempre detto che i sacchetti sono la piaga del consumatore, ma questo è uno dei pochi casi in cui potreste chiudere un occhio, data la capienza di ben 2.2L (come il precedessore). Ho trovato scope con sacchetti da 1L, perciò potete pensare che qui la spesa è poco più che dimezzata.

Su Amazon è possibile trovare un kit con all’interno 5 sacchetti e 2 microfiltri, molto utili per la manutenzione, ad un prezzo davvero economico. Anche se non trovate questo modello nella descrizione non preoccupatevi, sono adatti alla linea Powerline.

Ualà!



Questa scopa vanta una tripla A in pavimenti duri e piatti, consumo energetico e filtraggio. È partito un applauso quando ho letto la A per la classe di riemissione, in quanto sarebbe bastata anche una B per rendere inutile la scelta di implementare il sacchetto.

Insomma, si spendono soldi per cambiarlo, e nemmeno posso stare tranquillo? Ma scherziamo?

Soggetti allergici, potrete pulire tutta casa senza un minimo di preoccupazione.

Ma…è potente?

Lo è, lo è. Così tanto che spesso sarete costretti a diminuire l’intensità per evitare l’effetto ventosa (per chi ha letto le mie recensioni sulla serie Rebel della Dirt Devil ormai se lo sogna la notte), che rende l’esperienza di pulizia poco piacevole.

Sorprendentemente fa un ottimo lavoro anche con i tappeti, tutto grazie alla potenza. Risucchia tutto, gli acari dovranno trovare un altro posto per nascondersi (magari sotto i mobili 😉 )

Raggio d’azione di 6m. Avrei preferito di più, ma è nella media.


Efficienza e Rumorosità


Come già detto, guadagna una A in efficienza energetica, con 750W di consumi. Per gli appassionati di risparmio, vi lascio anche i kW/h: 28.

Ho sempre avuto brutte esperienze con le scope elettriche con sacco riguardo la rumorosità, ma sorprendentemente ho trovato la prima che non supera gli 80dB. Mi viene da piangere. Soli 77dB, un sogno.


Prezzo e Conclusioni


Dulcis in fundo, meno di 80€ il prezzo online di questa Rowenta.

Allora, allora. Senza troppi giri di parole: se il peso e l’ergonomia non è un problema, e siete disposti a fare la scorta di sacchetti, non esitate nemmeno un minuto a comprarla. Ho deciso che avrà un posto sul podio delle migliori scope elettriche con sacco. Ed è tutto dire.



PRO

    • Potente
      • Silenziosa
        • Ottimo lavoro con i tappeti
          • Perfetta per soggetti allergici
          CONTRO

            • Manutenzione (sacchetti)
              • Pesante
                • Problemi di ergonomia (non autoportante, non passa sotto i mobili)

                Voto Finale

                8.5

                Condividi questo post!