No. Okay, la smetto di rovinarvi la lettura dell’articolo facendo spoiler sin dal primo paragrafo, ma non posso farci nulla. Mi piace essere diretto.

Il Lavor Ashley 1.2 si propone come compagno di pulizie quando l’avversario è la cenere. Fredda. È sostanzialmente un aspiracenere insomma, ed è molto economico, per questo colpisce e molti sono indotti a comprarlo. Scopriamo insieme, in questa recensione, perchè non lo sceglierei se avessi bisogno di un bidone aspiratutto.



Composizione


L’Ashley 1.2 è composto da un fusto in acciaio verniciato dai colori e toni accesi (nero con strisce rosse e arancioni). Piacevole da vedere e da riporre accanto al camino, sia perchè fa pandan con i colori del fuoco e della cenere, sia perchè fa sempre bene vantarsi con i propri amici di aver comprato un prodotto Made in Italy (sì, è scritto sul fronte del fusto).

Sempre concentrandosi sul fusto, questo ha dimensioni decisamente contenute: 30cm di diametro, 40cm di altezza e 4kg di peso – ci sono bidoni aspiratutto che raggiungono i 17kg, attenzione -. C’è un perchè, ed il motivo è sostanzialmente un difetto. L’aspiracenere non è dotato di rotelle, forse la caratteristica fisica più importante tra tutte. Posso giustificare la scelta comunque, dato che non è nato come aspiratutto, ma solo come aspiracenere, e poichè difficilmente avrete camini da pulire sparsi per casa, o starà nello sgabuzzino o accanto al camino. Meglio accanto al camino.

Infine, il fusto è dotato di una maniglia a scomparsa in posizione centrale: l’ho trovata molto solida.

Il cavo di alimentazione è di 1,5m. Direi poco, ma stando fermo è anche abbastanza.


Accessori


Se non si era capito, è Made in Italy.

Povero il parco accessori all’acquisto, ricco se consideriamo ciò che potrebbe diventare spendendo qualche soldino in più. All’acquisto riceverete solo un tubo flessibile, uno rigido ed un filtro panno. Gli accessori acquistabili separatamente, sono, invece:

    • Tubo 1,5m 
        • Lancia piatta con beccuccio
            • Pennello con setole in acciaio (griglie strutture forma tonda)
                • Filtro di ricambio
                    • Prefiltro
                        • Filtro HEPA (polveri sottili)

                        Meh, questo prodotto viene acquistato perchè è economico, se devo spendere altri soldi faccio prima a comprarmene un altro.


                        Funzionamento


                        Il Lavorwash Ashley 1.2 è un bidone aspiratutto per larga definizione, ma a tirar le somme è solo un aspiracenere. Non è possibile, infatti, aspirare ceneri calde, braci accese e liquidi. Non è possibile portarlo in giro per casa ad aspirare la polvere (vorrei vedervi a trasportare 4kg in giro per tutta casa, dato il solo metro di lunghezza del tubo), nè in giardino a raccogliere pezzetti di legno ed altri tipi di detriti di piccole dimensioni. Potreste anche farlo, ma dato il prezzo economico la struttura non è delle più resistenti, ed a quel punto il gioco non varrebbe la candela.

                        Potrete comunque utilizzarlo per camini, stufe, barbecue con combustione a pellet e non. Nel suo limite, non è proprio da buttare.

                        No, non è una scatoletta di tonno. Ragazzi, un po’ d’attenzione!

                        Il filtro in dotazione è un semplice panno, che può essere facilmente estratto e scosso per eliminare la polvere. Mentre scrivo questo paragrafetto sul filtro mi torna in mente la funzione scuotifiltro pneumatico del fratello maggiore Ashley Kombo, una comodità che non potete immaginare. Ma ancora una volta, questo aspiracenere è fatto per risparmiare…non ci si può aspettare chissà cosa.

                        In genere si sente parlare di acquistare il filtro HEPA se si hanno soggetti in casa. In realtà, con prodotti come questo, è solo un accessorio inutile. Cito il perchè:

                        Purchè test europei ed americani hanno confermato l’efficacia filtrante fino al 99.99%, questa risulta totalmente inutile quando viene accoppiato con un bidone aspiratutto (o aspirapolvere in generale) con contenitore integrato/a tecnologia ciclonica. Immaginate un super portentoso filtro che agisce alla perfezione, e poi, nello svuotare il contenitore, la polvere si libera nell’aria. Non vi sentite presi in giro? Io sì, per questo acquisto prodotti dotati di filtro HEPA solo ed esclusivamente se sono anche dotati di sacco. Solo in quel caso le polveri fini verranno effettivamente raccolte e immagazzinate per bene nel sacchetto. Non ci sono altri casi in cui il filtro HEPA è strettamente necessario.Casaleonti

                        Consumi e Rumorosità


                        Dalla potenza di 800W (massima 1000W), l’aspiracenere è sotto la media, ma non è una sorpresa dato che si colloca nella fascia di prezzo più economica tra tutte. Vi butto qualche altro dato: 140mbar di depressione massima, 27l/s di portata. Per chi non è esperto non preoccupatevi, vi basta sapere da me che non è granchè come prestazione.

                        Non sono io quello in foto. Il mio braccio è più grosso.

                        Un punto a favore del lavor ashley è però il suo motore integrato monostadio silenziato dotato di doppio isolamento elettrico. Decisamente sicuro e, in termini di rumorosità, poco fastidioso. Ciò non significa che raggiunge la rumorosità di una scopa elettrica wireless (Dyson, sei sempre nel mio cuore), ma non è nemmeno un bidone chiacchierone.


                        Prezzo e Conclusioni


                        Il Lavor Ashley 1.2 è disponibile su Amazon (ma in generale online) al modico prezzo di 30€. Eh, se ci pensate costa persino meno di un biglietto del treno Bologna-Roma, poco più di un’entrata in discoteca, e quanto un’uscita il sabato sera – se ti piace bere. Ciò non significa che dovreste spendere questa cifra senza pensarci, sol perchè contenuta. Al contrario, acquistatelo solo ed esclusivamente se non v’interessa avere un bidone che riesca a fare altro oltre ad una semplice aspirazione della cenere. Penso, come scelta più saggia, a colossi come i Karcher che hanno fino a 4 funzioni, ma anche solo al fratello maggiore Ashley Kombo se abbiamo un budget limitato. Insomma, la scelta è tanta, non accontentatevi così facilmente.

                        PRO

                          • Economico
                            • Contenute dimensioni e poco ingombrante
                              • Facile da svuotare e pulire

                              CONTRO

                                • Utilizzo limitato alla cenere
                                  • Prestazioni sotto la media
                                    • Poco maneggevole

                                    Voto Finale

                                    5.5
                                    Cosa ne pensi delle mie opinioni sul Lavorwash Asley 1.2? Lasciami un commento qui sotto!

                                    Condividi questo post!